Home / Ristorazione e Gastronomia / Come allestire il buffet per la colazione in un hotel

Come allestire il buffet per la colazione in un hotel

Grazie a un’indagine condotta da Travel Appeal, abbiamo la possibilità di scoprire quali aspetti dell’ospitalità vengono apprezzati in misura superiore dalla clientela e quali sono, invece, gli aspetti negativi su cui è necessario intervenire con dei correttivi ad hoc. Tra i lati positivi, spicca la prima colazione, menzionata spesso nei sondaggi di questo genere. Tutti gli alberghi propongono degli spazi destinati a tale servizio, dalle strutture più piccole fino alle catene di hotel internazionali: la funzionalità e l’ordine dovrebbero rappresentare sempre i criteri distintivi di questo momento, così che la colazione possa essere fruita dagli ospiti nella massima tranquillità.

L’organizzazione degli spazi

Per trovare suggerimenti e consigli sull’organizzazione degli spazi si può fare riferimento al blog Impresahotel.it, che mette a disposizione informazioni preziose per tutti gli addetti del settore. In un ambiente dedicato alla colazione piuttosto ampio, vale la pena di adoperare un espositore centrale, che permetta di disporre le pietanze in ordine simmetrico; una soluzione lineare, invece, è da preferire quando si ha a che fare con spazi più contenuti. L’esposizione lineare, tuttavia, porta con sé un rischio intrinseco, che è quello di una monotonia eccessiva degli allestimenti. Per evitare che ciò accada, però, si possono adottare poche e semplici precauzioni, come per esempio la disposizione di brocche contenenti acqua aromatizzata alla frutta o succhi di frutta che consentono di rendere più colorato e vivace il buffet. Utili si rivelano anche i piccoli espositori su cui appoggiare i dolci, le brioche e le torte: nulla vieta, per altro, di posizionarli su alzate che li mettono in evidenza e che agevolano le scelte da parte degli ospiti.

Come allestire il buffet per la colazione

piccoli espositori offrono numerosi vantaggi, anche dal punto di vista del personale di sala, che grazie ad essi ha l’opportunità di seguire il modo in cui il buffet si sta evolvendo senza difficoltà. Nel momento in cui gli espositori si svuotano, riempirli o sostituirli è semplice come bere un bicchier d’acqua: così si evita quello sgradevole effetto di vuoto che potrebbe dare ai clienti l’impressione di poter contare su una scelta limitata. L’aspetto informativo è fondamentale: per questo motivo tutte le proposte del buffet devono essere accompagnate da cartellini che specifichino gli ingredienti contenuti.

Ovviamente, nel caso in cui l’hotel accolga anche dei clienti stranieri, è opportuno che tali informazioni siano fornite anche in inglese, se non addirittura in lingue diverse. Le pietanze senza glutine eventualmente presenti devono essere posizionate a parte, e anche le posate usate per distribuirle devono essere diverse: in questo modo si ha la certezza di prevenire qualunque pericolo di contaminazione. Ovviamente, può accadere che gli ospiti si confondano, e magari appoggino una posata utilizzata per le pietanze tradizionali su un piatto che accoglie alimenti senza glutine: in questo caso è compito del personale di sala intervenire il prima possibile grazie a una sorveglianza accurata.

L’acqua aromatizzata alla frutta

Un tocco di colore è ciò che ci vuole per far apparire un buffet per la colazione più invitante, anche per i bambini: per raggiungere questo scopo ci si può servire, come si è detto, di acqua aromatizzata alla frutta, che può essere ottenuta tagliando a pezzi della frutta e mettendola in acqua insieme con degli aromi in infusione. Al posto delle brocche si può adoperare anche un distributore refrigerato munito di rubinetto, grazie al quale viene garantita un’erogazione semplice e precisa. Non è mai piacevole, infatti, quando il tavolo da esposizione si sporca per colpa di una brocca che viene rovesciata.

About Albertino Iadanza