Home / Vacanze al Mare / Come e perché esporre le Bandiere a Vela negli stabilimenti balneari

Come e perché esporre le Bandiere a Vela negli stabilimenti balneari

bandiere spiaggiaLe bandiere a vela, negli stabilimenti balneari, sia relative alle spiagge pubbliche che private, devono essere esposte obbligatoriamente per legge.
Le ordinanze balneari fissano per concessionari e titolari di stabilimenti balneari anche l’obbligo di segnalazione balneare congiuntamente ad una tabella riportante il significato delle bandiere di segnalazione stesse.
Ogni stabilimento balneare dovrebbe avere un kit di bandiere di segnalazione che comprende due bandiere rosse, due bandiere gialle e due bandiere bianche.
La bandiera rossa issata indica un pericolo generale ed il divieto di balneazione.
La bandiera gialla indica l’obbligo di chiusura degli ombrelloni e invita il bagnante ed i natatanti all’attenzione.
La bandiera bianca indica invece la presenza del servizio di salvataggio e quindi la possibilità di balneazione sicura.

Gli ospiti della struttura si recano in spiaggia sperando di trovare la bandiera favorevole, oppure chiedono direttamente al bagnino “Oggi che bandiera abbiamo?”. Perchè è proprio in base alla risposta che si può organizzare la giornata in spiaggia senza avere brutte sorprese. Ovviamente sul bagnoasciuga non sono questi gli unici stendardi che vediamo sventolare: le spiagge sono tappezzate di bandiere a vela pubblicitarie dei più famosi marchi internazionali, dalla Red Bull a Coca Cola & co.

Chi decide per le bandiere di segnalazione?

Sono i bagnini che decidono il servizio di segnalazione bandiera in base alle previsioni meteorologiche del giorno diramate dai media, nonchè dall’ascolto dei bollettini ai naviganti e dalla loro esperienza di “lupi di mare”. Una volta issate in battigia, in punti prestabiliti e ben visibili, le bandiere hanno il compito di segnalare a colpo d’occhio ai fruitori della spiaggia e non solo, importanti informazioni. Molti turisti lo fanno, ed altri no, ma di buona norma e regola, è bene prestare la massima attenzione al tipo di bandiera, informandosi presso le reception degli stabilimenti sul significato dei diversi colori.

Bandiera rossa e bianca insieme, cosa significa?

Probabilmente, ad alcuni sarà capitato, durante l’ora di pranzo, quando l’affluenza in spiaggia è minore, dalle ore 13.00 alle ore 15.00, di aver visto segnalato l’innalzamento della bandiera rossa unitamente a quella bianca, questo significa che è consentiva una parziale disattivazione del servizio di salvataggio.

Cosa indica la bandiera nera in spiaggia?

La bandiera nera indica il divieto di balneazione, pertanto equivale all’esposizione di due bandiere rosse. Può anche essere esposta, in alcune particolari zone per indicare che la spiaggia non offre condizioni di balneabilità.

Il significato delle bandiere rispetto ai venti

La bandiera gialla indica vento forte, e obbliga gli stabilimenti di chiudere tutti gli ombrelloni; in realtà questa bandiera risulta molto più utile quando ci sono forti raffiche di vento che spirano da terra, che nella migliore delle ipotesi provocano l’allontanamento dalla riva degli oggetti leggeri o gonfiabili, e nella peggiore delle ipotesi creano non poche difficoltà a nuotatori che cercano di tornare alla spiaggia o ad imbarcazioni.
La bandiera rossa avverte che le condizioni meteomarine risultano avverse alla balneazione; questa bandiera viene issata generalmente quando piove, quando il mare è troppo agitato o quando si verificano entrambi questi eventi.

Di fatto, la sicurezza in spiaggia, non è data solo dalle bandiere ma anche da un servizio efficiente, che prevede, per esempio, un numero sufficiente di cestini sempre svuotati, nonchè contenitori per alghe e altro materiale inquinante. Tutto ciò per rendere agevole la spiaggia.

About Albertino Iadanza

Check Also

vacanza_barca_vela_corsica

In barca a vela in Corsica: una vacanza indimenticabile

Se si ha voglia di concedersi una vacanza diversa dal solito, originale e improntata al …