Home / Vacanze / Consigli utili sul pernottamento in un rifugio

Consigli utili sul pernottamento in un rifugio

Quando decidete di organizzare una gita in un luogo poco conosciuto è necessario prendere in considerazione ogni particolare e avere un equipaggiamento adeguato per far fronte a qualsiasi avversità. Ad esempio, dormire in montagna presso in un rifugio non è la classica azione quotidiana e, di conseguenza, necessita di mirate precauzioni e abbigliamento tecnico giusto per non avere fastidi durante la notte.

E’ chiaro che si tratta di un evento fuori dal comune e la “magia” funziona solo se la pianificazione avviene in modo strategico tale da rendere l’esperienza un qualcosa di straordinario. Prima di tutto, bisogna munirsi di un’attrezzatura sicura e idonea per le proprie esigenze. Questo è possibile solo se ci si affida a military shop ben forniti e autorizzati alla vendita di particolari accessori e prodotti, come www.manhattan-militaryshop.com che, grazie alla sua trentennale esperienza nel settore tactical-survivor, è in grado di offrire qualsiasi genere di apparecchiature e vestiario idonei per svolgere tutte le attività indoor e outdoor.

In certe zone di montagna o in alcune foreste boreali è praticamente impossibile trovare gli stessi agi o le dotazioni di serie a cui siamo abituati quotidianamente. Ed è per questo che, prima di ogni partenza, è necessario farsi un giro in un military shop per acquistare beni e prodotti di prima necessità, come kit di primo soccorso, fornellini, borracce, pentolini, coltellini multiuso e torce led per una permanenza senza intoppi. Anche se avete la fortuna di pernottare in un rifugio in alta montagna, portarsi dietro un sacco a pelo o un materassino è la scelta migliore che si possa fare per non avere problemi alla schiena e schiacciare ottimi pisolini!

Cosa portare con sé?

Che troviate posto in un rifugio o tra gli alberi di una foresta, l’importante è avere sempre a portata di mano alcune attrezzature utili per il pasto giornaliero e il relativo pernottamento. Di grande aiuto sono sicuramente i materassini o i sacchi a pelo che occupino un minimo di spazio per non risultare troppo pesanti e complicati da trasportare. Meglio optare per quelli che hanno il cuscino incorporato. Fondamentale è anche la torcia led o la lampada frontale così da avere luce disponibile anche durante la notte quando tutti dormono oppure quando il generatore ha completato il suo ciclo d’azione. Un bollitore da campo e un acciarino ritornano sempre utili per preparare un pasto improvvisato a base di selvaggina e appiccare un fuoco in qualsiasi situazione, anche in presenza di forti raffiche di vento. Altri due elementi indispensabili sono la camelbak e il coltellino multiuso che possono rivelarsi di vitale importanza in situazioni piuttosto critiche.

I comportamenti da seguire

Quando si è immersi in particolati ambienti e contesti, è opportuno seguire semplici regole e soprattutto usare buon senso per non mettere in pericolo la propria vita. Se vi trovate di fronte a pericoli di natura strutturale, come grotte, caverne o fitte foreste, forse è il caso di non avventurarvi se non con il giusto equipaggiamento, come ad esempio anfibi alti sopra la caviglia per contrastare morsi di animali e torce a led ultrapotenti e con durata superiore alla media, per illuminare il cammino fino a 10 mt. di distanza.

La primissima regola da rispettare prima di ogni uscita è lasciar detto a qualcuno quale sia la vostra meta, meglio ancora se scritta per non imbattersi in facili fraintendimenti. In ogni caso, se siete devastati da forti dubbi o vi manca qualche elemento utile per completare il vostro programma, si può sempre fare affidamento sul “sapere” degli esperti o acquistando semplicemente degli opuscoli informativi tascabili nei migliori military shop, molto utili per non cadere nel panico di fronte a situazioni ad alto rischio.

About Albertino Iadanza

Check Also

canada

Viaggio organizzato in Canada, conviene?

La decisione di partire per un viaggio che abbia come meta il Canada richiede un …