Home / Vacanze / Le bellezze e le proposte di Tremezzo

Le bellezze e le proposte di Tremezzo

grand hotel TremezzoTra le tante location che consentono di concedersi una giornata in una spa sul lago di Como, Tremezzo è senza alcun dubbio una delle più affascinanti sia per il contesto naturale in cui è inserita che per la varietà di proposte che mette a disposizione. Basta consultare il sito www.grandhoteltremezzo.com, relativo al Grand Hotel Tremezzo, per rendersene conto. In questa località turistica che unisce il lungolago con un entroterra collinare che si sviluppa ai piedi del Monte Procione si può cogliere tutta la bellezza del centro lago, dovuta anche alle ville sontuose che caratterizzano questa porzione di territorio. Ci troviamo proprio di fronte a Bellagio, sulla sponda occidentale del Lario, a pochi chilometri da Menaggio: è da qui che si possono osservare i rilievi delle Grigne e il bacino centrale del lago rimanendone incantati.

Insomma, a Tremezzo si può andare in spa sul lago di Como ma si può fare anche molto altro, approfittando del clima mite di cui si può beneficiare, frutto non solo della presenza del lago, ma anche della catena montuosa che mette il paese al riparo delle correnti più gelide. Non è un caso che questa meta turistica sia conosciuta a livello internazionale e, soprattutto, sia apprezzata da secoli: lo dimostra il fatto che qui hanno avuto modo di soggiornare, tra gli altri, la regine Vittoria d’Inghilterra e Giuseppe Verdi, ma anche il Kaiser Guglielmo II e, in tempi più recenti, Greta Garbo.

Al di là della spa sul lago di Como del Grand Hotel Tremezzo, ci si può lasciar conquistare da alcune delle più affascinanti ville di tutta la zona del Lario, a cominciare da Villa La Quiete, conosciuta anche come La Gioconda, che è stata costruita nel Settecento e ha ospitato, tra gli altri, il celebre poeta Giuseppe Parini. Come dimenticare, poi, Villa Carlotta, risalente al XVII secolo e sede di capolavori artistici di pregio? Uno dei motivi per i quali merita di essere visitata va individuato negli splendidi giardini all’italiana che la circondano. Anche Villa La Carlia è pregevole e accattivante, grazie allo stile e all’ingegno di Antonio De Carli, che l’ha progettata alla fine del Seicento.

Volendo scoprire altri edifici storici di questa parte di lago, ecco la Chiesa di San Lorenzo nella frazione di Bolvedro; se ci si sposta in direzione di Rogaro, invece, ci sono la Madonna Nera della Chiesa di Santa Maria e una antica torre alto medievale. Se ci si sente pieni di energie e si ha intenzione di concedersi un’escursione, una delle destinazioni consigliate è il Santuario della Vergine del Soccorso a Ossuccio, ma è bene segnarsi in agenda anche i nomi di Griante Cadenabbia, che si trova su un vasto pianoro, e del litorale di Lenno, che dall’Isola Comacini si estende fino alla Villa Balbianello.

Insomma, sul lago di Como si mangia, si beve e si fatica: ecco perché non c’è niente di meglio, poi, di qualche ora trascorsa in una spa per ritrovare le energie e per recuperare le forze smarrite.

About Albertino Iadanza

Check Also

montefiore-dell-aso

Borghi delle Marche: una bellezza tutta italiana

I borghi delle Marche rientrano tra i tanti motivi per cui vale la pena di …